WALA Arzneimittel
Guida stagione dei raffreddamenti - Tosse

Tosse

Riflesso sano e accompagnatore molesto

La tosse assolve a un’importante funzione: con un'espulsione d'aria d'intensità pari a quella di un uragano, libera le vie respiratorie da corpi estranei e muco. Di fatto, una questione di secondi. Ma come sintomo di un'infezione influenzale, la vostra tosse vi accompagna per un periodo di tempo prolungato, attraversando diverse fasi. La nostra guida vi offre dei consigli su come lenire la tosse senza reprimere la funzione tanto importante dell'espettorazione.

Sul senso della tosse

Se immaginate che la tosse non è di per sé una malattia, ma una naturale reazione protettiva del corpo, potete conviverci meglio, anche se si protrae per molti giorni. Una marcata tosse da raffreddamento vi segnala che, in questo momento, il vostro corpo si sta difendendo attivamente dagli agenti patogeni e, nel farlo, ha bisogno di un po' di sostegno. Ora, il calore è un tema importante. Quando vi dedicate alla vostra tosse, potete fare molto per lenirla anziché reprimerla.

Correttamente, sul piano medico il termine "tosse" definisce il sintomo, mentre il quadro clinico è chiamato "bronchite".

Le tre fasi della tosse

Una tipica tosse da raffreddamento attraversa di norma le seguenti fasi:

1. Nei primi due o tre giorni compare sotto forma di tosse secca stizzosa. Il corpo pulisce così in modo meccanico la mucosa infiammata della gola dalle sostanze estranee e stimola la produzione di muco così come il sistema immunitario. Questo tipo di tosse secca, tra l'altro, è fastidiosa, perché sui soggetti deboli può acuirsi e privarli dell'aria e del sonno.

2. Nell'evoluzione successiva, i vostri bronchi producono sempre più muco per inglobare gli agenti patogeni e farli fuoriuscire dal corpo. L'espettorazione costa energia, ma è un passo importante sulla via della guarigione. Per questo non dovreste reprimerla, bensì sostenerne il processo e limitarvi ad alleviarne i sintomi.

3. Nella fase di guarigione, può nuovamente comparire una tosse secca, perché le mucose sono ancora irritate e reagiscono in modo estremamente sensibile. Ora i bronchi devono rigenerarsi e ritrovare nuovamente l'equilibrio del loro calore e della loro idratazione.

Attraversare il periodo della tosse nel modo migliore

I preparati Plantago di WALA vi accompagnano ad attraversare le varie fasi della tosse. Le diverse forme di somministrazione come l’efficace Sciroppo per la tosse o il Balsamo bronchiale che infonde calore sono a vostra disposizione per adeguarsi a ogni situazione quotidiana.

Come tossire correttamente...

… in caso di tosse secca

(Tosse secca senza espettorazione)

Per non continuare a danneggiare la mucosa infiammata della gola, dovreste possibilmente tossire poco.

Come reprimere lo stimolo della tosse per lo più fastidioso:

  • inghiottite qualche volta o bevete qualcosa di caldo a piccoli sorsi
  • respirate superficialmente o trattenete brevemente l'aria

… in caso di tosse produttiva

(Tosse con espettorazione di muco)

L'espettorazione del muco è importante per far fuoriuscire dal corpo gli agenti patogeni intrusi.

Come sostenere l'espettorazione:

  • anzitutto tossite quando avvertite del muco in gola
  • respirate e poi tossite da 2 a 3 volte in un fazzoletto

In generale, dovreste tossire il più dolcemente possibile. E per rispetto delle persone accanto a voi, in un fazzoletto o all'interno del gomito.

Cosa aiuta a contrastare la tosse?

  • Un involucro di calore protettivo. Se avete preso la tosse, non dovreste tenere al caldo solo la gabbia toracica e le spalle, ma anche i vostri piedi. Calze di lana e pediluvi che trasmettono calore (per esempio, con un olio di eucalipto pregiato) rendono un buon servizio e riscaldano tutto il corpo.
  • Inalate. Preparate una bacinella con circa mezzo litro d'acqua calda a cui avrete aggiunto da 5 a 10 gocce di un olio essenziale (per esempio, eucalipto o timo). Copritevi il capo e la bacinella con un asciugamano e, per quanto possibile, inspirate il vapore attraverso il naso ed espiratelo nuovamente attraverso la bocca. In questo modo, sciogliete il muco e idratate e calmate le vie respiratorie.
  • Liquidi a sufficienza. Bevete ogni giorno almeno due litri d'acqua minerale naturale o una tisana calda alle erbe. In questo modo, aiutate il vostro corpo a fluidificare le secrezioni favorendone l’espettorazione.
  • Una buona climatizzazione dell'ambiente. L'aria umida all’interno dell'ambiente aiuta le vie respiratorie. Potete semplicemente appoggiare una bacinella d'acqua sul radiatore o collocare uno stendibiancheria nella vostra camera da letto. Inoltre vi raccomandiamo di aerare con regolarità.

Frizioni. Potete creare una benefica combinazione di calore, espettorazione e decontrazione, se frizionate il petto e la schiena con WALA Plantago Balsamo bronchiale. Potete utilizzare questo balsamo anche per realizzare una fasciatura.

  • Stendete uno strato di balsamo bronchiale dello spessore di una costa di coltello su un fazzoletto di stoffa o un pezzo di stoffa di cotone o di seta di simili dimensioni
  • Infilate questo panno, chiamato panno di sostanza, in una piccola busta di plastica (per uso alimentare) e preriscaldatelo per circa 2 minuti in una borsa dell'acqua calda piegata a metà (oppure due piccole)
  • Estraetelo dalla busta e appoggiatelo sul petto
  • Copritelo con un po' di lana curativa o cotone (come cosiddetta anima) e fissatelo con una canottiera intima
  • La fasciatura può essere tenuta per tutto il tempo che si vuole, anche durante la notte

Medicinali WALA che possono aiutare.

Poiché la piantaggine (Plantago lanceolata) è un rimedio comprovato contro la tosse, la elaboriamo direttamente in molti preparati destinati a curarla:
ad esempio, in Pulmonium sciroppo per la tosse e in Plantago balsamo bronchiale da frizionare. La piantaggine calma le mucose irritate, lenisce lo stimolo della tosse e sostiene la guarigione delle vie respiratorie infiammate.

Tosse - quando consultare il medico?

  • In caso di disturbi forti, non chiari o persistenti
  • In caso di respiro accompagnato da forti dolori o affanno
  • In caso di espettorato sanguinolento
  • In caso di comparsa di febbre improvvisa o febbre alta
  • In caso di sospetto di infezione batterica (un segnale è il muco di colore verde-giallastro)

I consigli generali qui indicati non costituiscono alcuna base per l'autodiagnosi o l’autotrattamento medico. Non possono sostituirsi a una visita medica.

Contenuti che potrebbero interessarle