WALA Arzneimittel
Ratgeber Haut Aufgaben und Aufbau

Trattamento delle cicatrici

Ci vuole pazienza

Ogni cicatrice racconta come la pelle sia in grado di guarire le ferite. La guarigione dipende però dalla gravità della lesione e dalla pazienza che si ha nel curare delle cicatrici. Se è solo l'epidermide ad aver subito lesioni la pelle è in grado di rigenerarsi con le proprie forze entro 28 giorni senza lasciare alcuna cicatrice. Se però la ferita è più profonda possono essere necessari fino a due anni prima di completare lo sviluppo del nuovo tessuto. Questo tessuto sostitutivo presenta caratteristiche diverse rispetto all'originale: è meno elastico, non contiene bulbi piliferi, ghiandole sudoripare e sebacee, non è in grado di produrre pigmenti e di immagazzinare idratazione. Per questo motivo il tessuto cicatriziale è diverso sia visivamente che al tatto da come era pelle prima della lesione.

Die Ausheilung einer Narbe

La guarigione di una cicatrice

Le cicatrici fresche sono di solito leggermente rialzate e rossastre. Più lungo è periodo di guarigione, con un trattamento corretto, meno appariscenti e più elastiche saranno. Durante il cosiddetto processo di maturazione delle cicatrici si può osservare come la pelle sia tesa, tenda al prurito o diventi sensibile al tatto e alla luce solare. Per quanto spiacevoli possano essere questi sintomi sono chiari segnali di guarigione.

Non tutte le cicatrici guariscono però armoniosamente. A seconda del tipo di lesione, della natura dei bordi della ferita, del trattamento igienico oltre che dell'età e dei fattori genetici del paziente le cicatrici possono rimanere chiaramente visibili.

  • Le cicatrici ipertrofiche, cioè quelle a rilievo, sono causate da un'eccessiva formazione di tessuto connettivo. Spesso sono il risultato di carico prematuro della parte lesionata o di un'infezione persistente.
  • Le cicatrici proliferanti, cheloidi, si formano qualche tempo dopo la chiusura della ferita. Sono spesse, a rilievo, spesso fortemente arrossate e si estendono oltre i confini dell'originaria lesione cutanea.
  • Le cicatrici affossate o atrofiche invece sono causate da un'insufficiente formazione di tessuto connettivo (ad es. cicatrici da acne).
  • Dopo lesioni estese, per esempio ustioni, si formano le cosiddette cicatrici sclerotizzate. In questo caso, nel corso della guarigione il tessuto dovrà contrarsi fortemente. La pelle diventa dura e anelastica.

Cosa comporta la cura delle cicatrici?

Condizioni di guarigione ottimali di una ferita

Aiuta la pelle a formare nuovamente un tessuto cutaneo liscio. Pertanto, si dovrebbero evitare contaminazioni nell'area della ferita e non portare indumenti attillati che potrebbero causare tensione, irritazione e nuove lesioni. È importante sostenere la rigenerazione.

Protezione solare

Il tessuto cicatriziale fresco deve essere protetto dalla luce del sole per mezzo di indumenti adeguati o di una crema solare con un elevato fattore di protezione.

Quando una ferita si considera guarita?

Raccomandiamo di non cominciare il trattamento delle cicatrici fino a quando la ferita non sarà completamente guarita. Queste caratteristiche possono essere considerate un orientamento:

  • La ferita è priva di crosta
  • Non fa più male, non è più né gonfia né arrossata
  • In caso di ferite suturate i fili o i punti metallici devono prima essere stati rimossi, dalla ferita non deve fuoriuscire alcun secreto

Cicatrici: quando si deve andare dal dottore?

  • In caso di sintomi forti, poco chiari o persistenti

Contenuti che potrebbero interessarle