WALA Arzneimittel

Come ridurre lo stress - consigli per rilassarsi

A volte tutto diventa semplicemente troppo: le esigenze del lavoro, una marea di stimoli, la disponibilità costante, l'equilibrio tra lavoro e famiglia - la lista delle sfide quotidiane è lunga. Attualmente poi, per peggiorare ulteriormente le cose, la nostra attenzione è rivolta a una questione completamente diversa: la pandemia. Momentaneamente è lei a condizionare la nostra vita quotidiana e il nostro equilibrio. La situazione attuale porta incertezza e ansia, molte persone lamentano di disturbi legati allo stress. Vorremmo proteggere noi stessi e contemporaneamente anche gli altri. Limitiamo i contatti sociali mantenendoci comunque in contatto.

In questo momento stiamo tutti affrontando un'enorme sfida. Non fare nulla sembra quasi impensabile. Anche se sarebbe proprio importante riuscire ad alternare tensione e relax. Se le fasi di tensione sfuggono di mano si sviluppa uno squilibrio deleterio: di conseguenza si perde il ritmo. Permettendo il sopravvento dello stress. I sintomi dello stress come il nervosismo, i continui pensieri negativi e la conseguente mancanza di concentrazione si manifestano a livello mentale, le paure e altri sentimenti angoscianti tengono in ostaggio l'animo. Il nostro corpo reagisce allo stress con la spossatezza, spesso accompagnata da insonnia, dolori e altri sintomi difficili da classificare.

Inoltre

Lo stress può anche manifestarsi con tensioni e problemi digestivi.

Come affrontare lo stress e quali esercizi di rilassamento possono aiutare

Vale la regola

Prendete sul serio i sintomi dello stress e analizzatene le cause. È di primaria importanza capire se i sintomi dello stress sono un fenomeno temporaneo, perché si ha molto da affrontare al momento, o se si tratta di una situazione permanente che persiste anche quando la pressione non è più così forte.

Una passeggiata all'aperto

Se possibile, sfruttate le ore di luce del giorno per una passeggiata. Perché la luce contrasta gli stati d'animo depressivi, e all'aperto si riceve sempre più luce che negli spazi interni illuminati - anche nelle giornate invernali.

Un diario della felicità

Vi sostiene nelle fasi tristi rendendovi consapevole dei momenti belli di ogni giorno. Annotate ogni giorno esperienze o pensieri positivi e leggeteli o riviveteli prima di andare a dormire.

Il check-up dell'equilibrio

Per ritrovare l'equilibrio interiore può essere d'aiuto fermarsi un attimo a riflettere. Dove vi sentite equilibrati? Dove prevale uno dei due poli? Dare o avere, stare da soli o in compagnia, mangiare o digerire, concentrazione o relax, impressioni della natura o della cultura, riposo o stimolo, tempo passato in casa o all'aperto, sonno o veglia?

Un organismo di calore equilibrato

Ogni volta che siamo al caldo, ci sentiamo bene: quando siamo entusiasti di qualcosa, quando ci sentiamo amati e quando abbiamo i piedi caldi. Il calore rafforza anche le nostre forze di difesa. Ecco perché non si può sostenere abbastanza il proprio organismo di calore. Un pasto caldo o almeno un tè caldo, calze calde ed esercizio fisico sono ottime misure in questi tempi impegnativi - generano al contempo calore e relax. I pediluvi possono combinare il calore benefico con la forza delle piante officinali: è possibile scegliere tra la rosa o il prugnolo in caso di spossatezza o la salvia per riscaldarsi e prevenire i sintomi influenzali. Qui potete trovare le istruzioni.

Relax consapevole

Gli esercizi di rilassamento possono anche aiutare a ritrovare l'equilibrio e a ridurre lo stress. Durante gli esercizi è importante essere consapevoli dei propri movimenti e scoprire come questo sia importante per sentirsi automaticamente più calmi. È anche importante lasciarsi andare e ascoltare la propria voce interiore. Concedetevi sufficienti "isole felici" in cui non siete limitati dagli obblighi, ma in cui potete dedicarvi alle vostre esigenze. Qui potete trovare un piccolo esercizio di rilassamento.

Anche le parole possono darvi forza. Ripetete queste frasi - cominciate già a rilassarvi?

Porto la pace dentro di me, porto dentro di me le forze che mi rinvigoriscono. Voglio sentire il calore di queste forze. Voglio farmi permeare dal potere della mia volontà. E voglio sentire come la pace si riversa in tutto il mio essere quando mi rafforzo, voglio trovare la pace in me come forza attraverso il potere della mia continua ricerca.

(Rudolf Steiner)

Dove ricaricate le batterie nella vita quotidiana?

Dove ricaricate le batterie? Cantando? In giardino? Quando siete soli a casa la mattina? "Molte persone non hanno luoghi dove possono ricaricare le loro batterie perché non hanno più rituali" riassume il dottor Christian Schopper, dottore in neurologia, psichiatria e psicoterapia. "Quasi sempre, durante l'anamnesi, scopro che i miei pazienti non hanno il senso di ciò che fa bene a loro e al loro animo".

Stress - quando andare dal medico?

  • In caso di stress accompagnato da forti dolori
  • In caso di stati depressivi di lunga durata
  • In caso di sintomi fisici di associati come forti mal di testa, svenimenti, vertigini, difficoltà respiratorie o palpitazioni

Das könnte Sie interessieren